Un cuscino per neonati contro le deformazioni della testa?

Cuscino per neonati contro le deformazioni della testa

I cuscini per neonati sono utili in caso di deformazione della testa?

Se il neonato giace spesso su un lato, il cranio ancora molto flessibile può deformarsi.

Molti neonati all’età dai 5 ai 6 mesi presentano un punto calvo sull’occipite. Alcuni hanno anche un occipite piatto o addirittura alterato. Per questo molti genitori chiedono se sia necessario un cuscino speciale per neonati. Al contempo vengono però avvisati dei pericoli che comportano i cuscini nel lettino del neonato. Qual è dunque il mezzo migliore contro la deformazione della testa o l’occipite piatto? Per rispondere a queste domande, è necessario sapere qualcosa sulla correlazione tra posizione nel sonno e deformazione cranica.

Notoriamente, il cranio di un neonato è deformabile per riuscire a passare attraverso il canale del parto. Le ossa craniche e anche la sutura tra le piastre del cranio si consolidano alla fine del primo anno di vita.

Fin dagli anni Novanta del secolo scorso, è stata assolutamente consigliata ai neonati la posizione supina nel sonno per ridurre al minimo il rischio di morte in culla.

La raccomandazione della posizione supina è riuscita effettivamente a ridurre al minimo il rischio di morte in culla, ma d’altra parte ha generato un nuovo problema medico: il numero di neonati con deformazioni craniche è notevolmente aumentato. Se il neonato dorme principalmente nella stessa posizione, la forma del cranio può alterarsi. Se il neonato giace per molto tempo sulla schiena, si verifica spesso l’appiattimento della testa; se ha un lato preferito verso cui ruota costantemente la testa, può verificarsi un’alterazione della forma della testa.

Questo tipo di deformazione della testa (plagiocefalia) è davvero pericolosa e ha effetti su tutto il corpo. Per questo è necessario intervenire per evitare la deformazione della testa. Ma a partire da quando ha senso tale intervento? Solo dopo indicazione medica o già come misura di profilassi? Inoltre, che cosa è efficace in caso di alterazione della testa del neonato? Trovate le risposte a queste domande nel contributo che segue.

Qual è il migliore cuscino contro la deformazione della testa?

Cuscino per neonati
I cuscini per neonati con incavo hanno lo scopo di scaricare la sollecitazione dall’occipite, ma hanno effetto limitato.

Poiché tenendo conto del rischio di morte in culla dal lettino del neonato vanno rimossi tutti i cuscini mobili, qual è l’ausilio migliore per evitare deformazioni della testa?

Dal punto di vista medico, si tratta sempre di evitare che il neonato si volti accidentalmente nella posizione prona. Se comunque si volta durante la notte, deve giacere su un sottofondo stabile che non costituisca un pericolo per la sua respirazione. Ovvero, anche la posizione sul fianco è un’opzione, in aggiunta alla posizione supina, perché la respirazione non viene compromessa; pertanto la posizione sul fianco deve essere messa in sicurezza contro la rotazione in posizione prona, in modo affidabile. Un cuscino per neonati possibile deve quindi essere in grado di evitare la rotazione dalla posizione supina alla posizione prona e l’eventuale soffocamento.

Molti cuscini per neonati presentano un incavo o un foro per contrastare la deformazione della testa, in quanto la superficie di appoggio aumenta. Il rialzo intorno alla testa ha lo scopo di evitare che il neonato ruoti la testolina da un lato.
Se tuttavia un neonato ha già la testa alterata, il peso del cranio continua a sollecitare il lato già appiattito. Il processo di appiattimento risulta rallentato nel migliore dei casi, ma la deformazione della testa non viene corretta.
Per riportare in simmetria la crescita della testa, la testa dovrebbe idealmente posare sul lato occipitale prominente.

Quali sono le esperienze dei genitori con i cuscini speciali?

Il tema della deformazione della testa preoccupa molti genitori fin dalla nascita del bambino. Per questo pensano a un cuscino per neonati speciale fin dall’inizio dell’allestimento di base della cameretta del bambino. I produttori di articoli per neonati sono lieti di rispondere alle paure e alle preoccupazioni dei genitori. Poiché questi cuscini per neonati sono offerti a buon mercato, molti genitori li acquistano.

Talvolta, il cuscino per neonati con incavo o foro è consigliato ai genitori già dall’ostetrica. Molti di questi cuscini per neonati sono stati sviluppati in collaborazione con pediatri o terapeuti, per cui molti genitori vi ripongono molta fiducia. Tuttavia, solo uno di questi cuscini è stato clinicamente testato. Si tratta del modello BabyDorm di SimoNatal. I risultati del test sono disponibili per la consultazione: in caso di testa piattai miglioramenti ottenuti grazie al cuscino sono minimi, in caso di testa alterata l’effetto corrisponde a quello della fisioterapia. Peraltro è stato confermato che i neonati riescono a rotolare dal cuscino, per cui il cuscino dovrebbe essere utilizzato solo dietro prescrizione medica e inoltre soltanto nelle prime settimane di vita. Poiché però in questa fase della vita le ossa craniche sono ancora molto morbide, è molto elevata anche la possibilità di correzione.

Le esperienze dei genitori indicano quanto segue: poiché la maggior parte dei cuscini viene venduta senza indicazioni di età, i cuscini sono utilizzati a partire dalla nascita e finché i piccoli non rotolano via dai cuscini. I genitori rilevano che l’incavo non riesce a evitare la rotazione della testa. Anche con uno di questi cuscini, il neonato riesce a ruotare la testa sul suo lato preferito e quindi corre il rischio di alterazione della testa. Se il neonato presenta già l’occipite piatto e il cuscino viene utilizzato come mezzo terapeutico, molti genitori sono delusi dai suoi effetti. Nel complesso sembra che questi cuscini preservino la forma simmetrica della testa per molti neonati. Ma non per tutti. Molti neonati sviluppano comunque una testa piatta o alterata.

Siamo molto contenti di aver acquistato il supporto laterale per Ferdinand. Abbiamo comprato il supporto perché Ferdinand aveva sviluppato una forte asimmetria del cranio all’età di 4 mesi. Anche la nostra fisioterapista e i medici del dipartimento specializzato nello studio del cranio, dell’ospedale universitario di Tubinga, erano favorevoli al cuscino e intendono consigliarlo ad altri loro pazienti. Un ringraziamento speciale anche al servizio clienti Varilag, che ci ha supportato magnificamente in tutti i nostri dubbi e quesiti, anche riguardo all’assunzione dei costi da parte della compagnia di assicurazione sanitaria. Siamo molto contenti del risultato che siamo riusciti a ottenere con il cuscino e della copertura dei costi da parte della compagnia di assicurazione sanitaria. Grazie infinite al team Varilag.

Sandra S. ★★★★★
Plagiocefalia

Il peso e la posizione della testa del neonato possono modificarne la crescita.
Un cuscino per neonati non scarica, da un punto di vista puramente fisico, l’appoggio sul lato appiattito della testa, l’incavo incrementa soltanto la superficie di appoggio.
In questo modo la rotazione preferita della testa del neonato non viene impedita efficacemente.

Correzione della deformazione della testa
Per la correzione di una deformazione della testa, è importante caricare l’occipite prominente e scaricare il lato occipitale appiattito.

Un cuscino per neonati speciale? – Conclusione

Per evitare la deformazione della testa, è importante alternare la posizione del neonato. Dovrebbe essere messo a dormire di notte talvolta sul lato destro e talvolta sul lato sinistro. Non deve mai però riuscire a rotolarsi sulla pancia finché non è ancora in grado di sollevare la testolina da solo.

La testa alterata o piatta deve infine essere trattata quando il pediatra o il terapeuta l’hanno diagnosticata al neonato.

Se desiderate o dovete mettere il bambino sul fianco, è molto importante metterlo in sicurezza in tale posizione. Al momento, questa garanzia è offerta solo dal cuscino laterale di VARILAG, che è anche clinicamente testato e comprovato. Grazie all’alta cintura per il tronco, la posizione variabile sul fianco diventa possibile per tutta la notte senza pensieri.

È tuttavia opportuno farsi sempre accompagnare terapeuticamente per valutare in modo corretto la testa del neonato e imparare a conoscere gli esercizi per l’allenamento in posizione prona con il neonato.

L’efficace cuscino laterale di VARILAG

VARILAG è stato sviluppato sulla base di oltre 20 anni di esperienza terapeutica. Per il trattamento della plagiocefalia, i costi di questo dispositivo medico approvato possono essere coperti interamente dai fondi di assicurazione sanitaria.

Scoprite di più sulla delicata terapia posizionale con il cuscino laterale per il vostro bebè, il supporto laterale di VARILAG.

Per sapere di più sul cuscino laterale di VARILAG
Immagine prodotto Supporto laterale VARILAG

FAQ

Come ha potuto alterarsi così rapidamente la testa del mio bambino?
Le singole piastre ossee del cranio coprono il cervello e iniziano a saldarsi tra loro nel primo anno di vita. A seguito del fatto che la dentatura è ancora assente e anche della flessibilità e debolezza delle ossa nelle prime settimane di vita, la testa del neonato è ancora soggetta a deformazioni. A causa del peso, la parte posteriore della testa può quindi appiattirsi rapidamente, nel suo complesso o su un solo lato. Il cervello e la testa nel primo anno di vita crescono più rapidamente che in qualunque altra fase della vita. Se il peso della testa posa prevalentemente su un solo punto, ciò influenza la crescita della testa. In questo modo, l’occipite appiattito e l’asse delle orecchie alterato possono verificarsi in poche settimane e non essere comunque notati perché il processo di crescita è lento.

Come imparare a valutare la testa del neonato per adottare il cuscino giusto?
Per valutare l’entità della deformazione della testa, si consiglia di osservare il cranio dal di sopra. Disporre il bambino sulla schiena, sollevare leggermente la testa e orientare il naso del bambino in modo che sia rivolto direttamente in alto verso il soffitto. Se un lato dell’occipite è appiattito, l’orecchio di quello stesso lato è spostato in avanti e addirittura la fronte risulta un poco più avanzata su tale lato, il bambino presenta la cosiddetta plagiocefalia. Questo rilievo deve essere immediatamente comunicato al pediatra in modo da trattarne le cause mediante misure terapeutiche. L’incavo negli speciali cuscini per neonati non riesce a evitare in modo affidabile che il bambino ruoti la testa sul lato preferito. Una parte della terapia posizionale consiste nel caricare l’occipite prominente durante il 70% del tempo in posizione coricata, per orientare la crescita della testa nella direzione corretta.

Quale asimmetria del cranio è significativa dal punto di vista medico e necessita di cure?
Se la testa del neonato è appiattita nella parte posteriore e le orecchie risultano in asse e simmetriche tra loro, si parla di brachicefalia. Se, invece, la testa del neonato è appiattita solo su un lato della parte posteriore e l’orecchio dello stesso lato risulta spostato in avanti, si parla di plagiocefalia posizionale. Da un punto di vista medico, la brachicefalia non presenta effetti negativi. Invece, lo spostamento della base cranica in caso di plagiocefalia ha un effetto negativo sugli organi dell’equilibrio, sulle articolazioni temporo-mandibolari e sul collegamento con la colonna vertebrale cervicale, pertanto deve essere curato.

Come è possibile correggere efficacemente la forma della testa del neonato?
Oltre all’eliminazione dei fattori che causano la deformazione tramite fisioterapia/osteopatia, è determinante la terapia posizionale. Con la terapia posizionale, il lato occipitale prominente viene caricato di più in termini di tempo mentre viene scaricato l’occipite appiattito. Il rapporto deve essere del 70 sul 30 percento. Con la terapia posizionale, la correzione prevista è di 1 mm a settimana tra il quarto e l’ottavo mese di vita, condizionata dalla crescita. La velocità della correzione è correlata alla crescita della testa, che diventa più lenta a partire dal 6° mese di vita. Il massimo grado di efficacia si raggiunge quando la testa non giace interamente sul lato ma forma un angolo di circa 55° con il lato occipitale più prominente. Con i cuscini speciali per neonati non è possibile ottenere questa posizione della testa. Con il cuscino laterale di VARILAG, il supporto laterale, è possibile influenzare la posizione della testa tramite l’angolo della posizione laterale.

Quali sono i benefici del cuscino per neonati?
I cuscini per neonati consentono di stabilizzare la posizione prescelta per la testa del neonato nelle prime settimane di vita. Nelle prime 12 settimane di vita è possibile utilizzare in alternativa asciugamani arrotolati per garantire l’alternanza delle posizioni del neonato. L’incavo del cuscino specifico aumenta la superficie di contatto e rallenta l’appiattimento della testa del neonato. La pressione mirata sull’area posteriore della testa incrementa l’efficacia dell’azione correttiva.

Perché i cuscini speciali per neonati spesso non aiutano?
I cuscini per neonati grazie allo speciale incavo aumentano solo la superficie di contatto, ma non riducono la sollecitazione sul lato appiattito della testa. Inoltre, non impediscono al bambino di tornare nella sua posizione laterale preferita. Per un’efficace terapia posizionale, infatti, il lato occipitale prominente deve essere sottoposto a pressione. I prodotti non sono stati testati clinicamente e i loro effetti positivi non sono stati ancora dimostrati. Pertanto, a tal riguardo non è possibile affidarvisi completamente. Da un punto di vista terapeutico, le probabilità di peggioramento della deformazione cranica risultano superiori e il rischio di sindrome della morte in culla persino più elevato.

È opportuno l’utilizzo combinato di un cuscino per neonati con il cuscino di posizionamento di VARILAG?
Oltre alla rotazione del capo in una direzione privilegiata, alcuni neonati adottano una posizione storta della testa, il cosiddetto torcicollo. Se il torcicollo si presenta in combinazione con un accorciamento dei muscoli del collo, oltre alla regolazione della rotazione della testa con VARILAG la testa viene supportata nell’inclinazione laterale tramite un cuscino per neonati in modo da allungare i muscoli accorciati durante il sonno. Consultare il pediatra o il terapeuta per l’adozione di questo trattamento.

La testa del mio bambino è appiattita nella parte posteriore: è sufficiente un cuscino speciale per neonati o è necessario utilizzare il supporto laterale di VARILAG?
L’utilizzo di un cuscino per neonati può risultare adatto se la parte posteriore della testa è appiattita e le orecchie sono simmetriche tra loro. Se la testa è deformata, la pressione non deve essere alleviata bensì esercitata su un lato della testa per correggere la crescita. Nella terapia posizionale, il neonato viene sdraiato prevalentemente sul fianco. Quando il neonato giace su un fianco durante il sonno, deve essere stabilizzato in modo affidabile affinché non possa girarsi nella rischiosa posizione prona.